MARIA MAROTTA: “DIFENDETE IL VOSTRO SOGNO!”

MARIA MAROTTA: “DIFENDETE IL VOSTRO SOGNO!”

Il 28 gennaio la Sezione “A. Zanon” di Venezia ha ospitato l’arbitro Internazionale e di Serie C Maria Marotta. “Per prima cosa voglio dirvi di non vergognarvi mai di essere arbitri. Quando vado a fare un colloquio di lavoro, la prima cosa che dico è

che sono un arbitro di calcio. Questo è sicuramente un valore aggiunto”. Con queste parole Maria ha voluto iniziare la riunione suscitando fin da subito un grande interesse da parte della platea.
“Best position, best decision” ha continuato così il fischietto di Sapri spiegando l’importanza del fattore vicinanza per avere un buon angolo di visuale e, di conseguenza, essere credibile. Per avvalorare tutto ciò, sono stati mostrati alcuni episodi e commentati assieme ai fischietti veneziani. Maria ha poi parlato di altri due cardini dell’arbitraggio: l’allenamento e lo studio del regolamento. “Prima di essere nominata internazionale, mi allenavo tre volte alla settimana. Ora, mi alleno cinque volte alla settimana. È un grande impegno che richiede sacrificio e costanza, ma i risultati si vedono e, con la passione, potete arrivare dove volete”. E, continuando sull’importanza del regolamento ha aggiunto “Studiate il regolamento, preparatevi anche al più improbabile episodio: in campo, l’attenzione deve essere sempre al massimo.”
Prima di concludere, Maria ha dedicato un pensiero anche all’importanza della Sezione, a volte sottovalutata: “La Sezione è il primo luogo di crescita di un arbitro, ci si confronta con chi ha più esperienza e si impara per le volte future”.
“Il vostro sogno dovete immaginarvelo, costruirlo e difenderlo” ha voluto sottolineare l’Internazionale. La riunione si è conclusa su questo incoraggiamento da parte di Maria ai fischietti veneziani e con il gradito regalo alla Sezione di una divisa utilizzata dal fischietto di Serie C nelle gare internazionali. L’ omaggio è poi ricambiato dal Presidente sezionale Franco Venerando con una Bauta in argento

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *