DINO TOMMASI: “LOTTATE PER CIÒ VI APPASSIONA”

DINO TOMMASI: “LOTTATE PER CIÒ VI APPASSIONA”

il Presidente Regionale Dino Tommasi, il Presidente Sezionale Franco Venerando, il componente del Comitato Nazionale Giancarlo Perinello, il Componente Mario Schembri e il Collaboratore Girolamo Berti e gli associati vincitori dei premi

Il giorno 22 novembre, in occasione della quinta riunione tecnica obbligatoria stagionale, la sezione di Venezia ha avuto il piacere di ospitare il presidente regionale Dino Tommasi accompagnato dal componente Mario Schembri e dal collaboratore Girolamo Berti. Presente anche il nostro associato Giancarlo Perinello, componente del comitato nazionale.

Dopo le consuete disposizioni del presidente Franco Venerando, ha preso la parola Dino incoraggiando subito i fischietti veneziani:”Riversate quello che avete, nessun obiettivo vi è precluso. La testa, la passione, la fame, l’atteggiamento fanno la differenza. Credeteci, lottate per quello che vi appassiona!”.

Soffermandosi in maniera particolare sulla passione: “La passione… un buon arbitro che ha passione e forza di volontà fa la differenza. Un arbitro talentoso ma che non ci mette l’anima non arriverà da nessuna parte”.

Dino ha poi rimarcato l’importanza di un allenamento costante, raccontando anche un suo aneddoto: “L’arbitro non è un atleta; fino a 18 anni ho fatto atletica ed ero convinto che l’arbitro fosse un atleta. Solo in un secondo momento ho capito che l’arbitro non lo è, perché l’atleta fa una lunga preparazione di settimane o mesi per arrivare ad una singola gara, mentre l’arbitro si prepara a sostenere uno sforzo continuo ogni settimana. L’arbitro quindi è uno sportivo e come tutti gli sportivi presuppone l’allenarsi.”. Concentrandosi poi sui poli sezionali: “Allenarsi due volte a settimana è poco, bisogna allenarsi almeno tre volte e in allenamento bisogna dare il proprio 100% cercando di superarsi, di migliorarsi”.

Infine, Tommasi ha ricordato che l’arbitraggio è divertimento, è crescere come persona e caratterialmente: “L’arbitraggio è divertimento, bisogna arrivare sereni, pensare a divertirsi. Portate la vostra naturalezza in campo, la vostra spontaneità!” e, rivolgendosi soprattutto ai fischietti più giovani, “siate fermi, decisi e spontanei, non copiate gli arbitri di serie A, siate voi stessi in campo.”

Nella seconda parte della serata sono stati visionati alcuni video, in cui Dino ha spiegato l’importanza di avere un giusto atteggiamento in campo: “Dovete farvi accettare dai giocatori e, per fare questo, dovete lavorare sulla comunicazione sempre mantenendo la serenità e non forzando sui vostri atteggiamenti” concludendo con: “Difendete le vostre decisioni!”.

Alla fine della serata sono stati consegnati i premi sezionali per le stagioni 2017/2018 e 2018/2019 agli associati che si sono particolarmente distinti nell’attività arbitrale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *